Il ladro del Capo - foto Alberto Salaris  
Surfers Habitat 2010| Capo Mannu: Catturato il ladro degli spot
[16.01.2010] Marina di San Vero Milis - Gruppo di surfisti locali bracca scassinatore di macchine in seguito ad una caccia all'uomo a Mandriola.

Il ladro del Capo - foto Alberto Salaris
Il ladro in stato d'arresto.
  PRESO!! BRACCATO DAI SURFISTI LOCALI
Erano anni che la faceva franca.

Il ladro del Capo - foto Alberto Salaris
foto: Alberto Salaris

Un sabato mattina insolito nella marina di S.Vero Milis ma ricca di soddisfazione. Un ladruncolo che da anni rubava nelle macchine dei surfisti e pescatori e che sino ad oggi l'aveva fatta franca è stato finalmente catturato. E' stato colto in fragrante da alcuni surfisti, subito dopo aver già aperto qualche macchina presente nei pargheggi dello spot e l'anno messo in funa non riuscendo a catturarlo. Il ladro si è dato alla macchia a piedi nelle campagne circostanti ma lasciando la macchina parcheggiata in prossimità dello spot. I presenti hanno subito bloccato l'uscita alla macchina e presidiandola sino al suo ritorno. E' a questo punto che, telefonate le forze dell'ordine ed in attesa del loro arrivo, si è messa in moto la ricerca da parte di tutti i surfisti e non presenti nell'area, a piedi e in macchina, bloccando ogni uscita dalla penisola del Capo e del centro abitato. La tensione nell'area era palpabile e la sensazione di poterlo prendere anche prima dell'arrivo della Polizia e dei Carabinieri era fortissima. Le ricerche sono durate ore e l'arrivo della polizia ha probabilmente fatto decidere all'0omo di uscire allos coperto. E' stato mobilitato anche un elicottero dell'arma dei carabinieri in ausilio per le ricerche ma era già stato catturato. L'uomo, presumibilmente di una quarantina di anni non era sicuramente uno sprovveduto, visto che erano anni che scassinava le auto che trovava lungo la costa della marina di Sav Vero Milis, mentre surfisti o pescatori erano in mare lontani dalle proprie auto. Un ringraziamento a tutti le persone che si sono date da fare ponendo fine a questa lunga serie di furti protratti in anni, che spesso, ha colpito più volte gli stessi malcapitati. Nonostante la pressante voglia dei presenti di riempirlo di calci nel culo per far capire la lezione a questo idiota, gli animi sono stati tenuti a freno dalle foze dell'ordine. In seguito allaperquisizione del veicolo sono stati trovati tutti gli attrezzi necessari per forzare serrature. La geep che utilizzava il ladro era già stato identificato dai locali nei precedenti furti, anche di diversi anni fa.
Finalmente potremo entrare a goderci le splendide onde del famoso spot di Capo Mannu e dindorni, meno preoccupati, per questo sfigato, scampato dal probabilissimo linciaggio dei presenti in cambio di un nuovo paio di braccialatti fornite dalle forze dell'ordine, augurandogli di non farsi più rivedere nei paraggi e soprattutto una buona nottata nel carcere oristanese di Piazza Mannu.

 

testo e foto: Alberto Salaris

[ Home ] [ Archivio ]

Il ladro del Capo - foto Alberto Salaris